LA DIETA PALEO

Ogni annata ha le sue tendenze alimentari e tra quelle degli ultimi anni c’è sicuramente la dieta Paleo. Essa va molto di moda e la ritroviamo scritta su snack dietetici e altri prodotti alimentari che hanno deciso di cavalcare l’onda.

Il termine Paleo è la forma contratta di “paleolitico”, l’età della pietra. Questo dieta dunque si ispira alle abitudini alimentari dei nostri antenati. Mira a far avvicinare l’uomo alla natura e all’esercizio fisico.

Gli alimenti che rientrano in questo stile di vita sono gli stessi che l’uomo aveva a disposizione nell’età della pietra. Bisogna perciò preferire cibi che provengono direttamente dalla natura: semi, frutta e verdura, carne di animali allevati a terra e pesce non di allevamento. La dieta paleo esclude i cereali perché coltivati dall’uomo e la farina perché troppo raffinata. Ne risulta dunque una dieta poverissima di carboidrati e basata principalmente sulle proteine che apportano solo sostante nutritive che il nostro organismo può elaborare in maniera ottimale. Donano quindi l’energia necessaria a far sparire gli attacchi di fame.

 

Quali sono i benefici della dieta Paleo? Essa contiene molti nutrienti dimagranti che possono aiutare a combattere il sovrappeso di massa e a veicolare uno stile di vita più semplice e salutare. Tra gli svantaggi invece c’è il grosso limite dell’assenza o quasi di cereali e legumi. Proprio per questo, infatti, il Consiglio di disciplina dell’Ordine dei biologi, recentemente, ha bocciato questo modo di nutrirsi. Sappiamo infatti che essi consigliano un apporto giornaliero di carboidrati del 55%.

Se però volete un’alimentazione più naturale potete integrare qualche alimento di questa dieta comprando più frutta e verdura e alimenti biologici che potete trovare nei punti vendita Costantiello Supermercati.