MANGIARE A COLORI

Si dice che la cucina è vera e propria arte ma non parliamo solamente dei spettacolari impiattamenti degli chef stellati. Molti alimenti, soprattutto quelli che troviamo in natura hanno anche bellissimi colori che giocano un ruolo importante per varie ragioni. Essi, infatti, da una parte sono determinati da sostanze contenute in frutta e verdura, dall’altra determinano l’appetibilità degli alimenti influenzando il gradimento di ciò che scegliamo di mangiare. La medicina cinese, invece, correla le energie dei colori ai diversi organi.

Ogni giorno dovremmo consumare 3 porzioni di frutta e 2 di verdura che grazie al loro alto contenuto di antiossidanti, fibre, vitamine e sali minerali contribuiscono a prevenire e allontanare il rischio di alcune delle malattie più diffuse nella società moderna. Inoltre, ogni colore fornisce all’organismo principi nutrizionali che in sinergia migliorano il benessere del corpo. I colori della salute sono 5:

  • Blu-viola: questo caratteristico colore è dovuto alla presenza di antocianine, antiossidanti, betacarotene, magnesio, vitamina C e potassio negli alimenti. Le prime contribuiscono alla protezione del cuore, al miglioramento dei vasi sanguigni e al controllo della pressione arteriosa e dei livelli del colesterolo.
  • Verde: negli alimenti di questo colore, il principio attivo benefico è la clorofilla che ha proprietà antiossidanti. È presente anche la luteina, un carotenoide che protegge la vista. Gli spinaci e i broccoli, invece, contengono anche acido folico, ferro, magnesio, beta carotene e vitamina C.
  • Rosso: la frutta e la verdura di colore rosso riduce il rischio di tumore e sono antiossidanti grazie al licopene.
  • Bianco: questo colore è dovuto all’allicina che aiuta ad abbassare il colesterolo e a tenere sotto controllo la pressione sanguigna. Gli alimenti bianchi sono anche un’ottima fonte di potassio, selenio, vitamina C, polifenoli e flavonoidi.
  • Giallo e arancio: gli alimenti che rientrano in questa categoria forniscono vitamina C, carotenoidi, flavonoidi ed acido folico.
 

Mangiare a colori ha anche altri vantaggi per le nostre abitudini alimentari. Innanzitutto focalizza la nostra attenzione sulla varietà dei cibi. Inoltre, mette al centro delle nostre scelte più frutta e verdura. Per ultimo ma non per importanza, mangiando alimenti colorati ci concentriamo più sulla composizione che sulla quantità di cibo.

Non vi resta che trasformare il vostro piatto in una tavolozza.