TIRAMISU DAY

Il 21 Marzo è conosciuto come il giorno in cui dopo l’inverno inizia finalmente la primavera. Ma è anche la giornata dedicata al dolce che più di tutti rappresenta l’Italia all’estero: il tiramisù! Esso è il dolce che fa venire in mente i compleanni da bambini in famiglia e le rimpatriate tra amici.

Sull’origine di questo dessert sono nate delle vere e proprie leggende. La prima lo fa risalire ai tempi di Cosimo III de’ Medici quando in suo onore venne creato un dolce chiamato “zuppa del duca”. Un’altra ipotesi, invece, vede la nascita del tiramisù durante il risorgimento italiano quando un pasticcere torinese lo creò per dare sostegno alla campagna politica di Camillo Benso Conte di Cavour. Queste due storie però sono improbabili visto che le tecniche di cottura del tempo non permettevano ancora la preparazione di questo dessert. Le origini più probabili risalgono alla seconda metà del Novecento e sono contese tra Treviso e Udine.

Il tiramisù non è certamente un piatto leggero. Viene preparato con savoiardi, caffè, mascarpone, zucchero e uova. La scelta di questi ingredienti richiede, inoltre, particolari accorgimenti per prepararlo in completa sicurezza. Le uova, in particolar modo devono essere fresche e giovani e si consiglia di non conservare il dolce per più di due giorni in frigo poiché esso è ad alto rischio di proliferazione batterica essendo crudo.

Una fetta di tiramisù corrisponde in media a 174gr e quindi a ben 492kcal. Dal punto di vista nutrizionale contiene il 58% di grassi, 35% di carboidrati e 7% di proteine. E se siete a dieta? Dovete rinunciarci? Assolutamente no! Si sa, l’uomo trova sempre una soluzione e perciò sono nate anche delle varianti light e fit. Eccone 2:

  • Potreste sostituire i savoiardi con dei biscotti secchi che contengono sicuramente meno zucchero e la crema di mascarpone con la ricotta che contiene meno grassi. In questo modo non dovrete utilizzare neanche le uova.
  • Per una versione ancora più fit e proteica, invece, sostituite i savoiardi con delle fette biscottate meglio se integrali così da avere anche un apporto di fibre. La crema di mascarpone stavolta viene sostituita con dello yogurt greco, fonte di proteine.

E voi oggi preparerete il vostro tiramisù? Preferirete la versione classica o light? Fatecelo sapere nei commenti.